www.dolcepiemonte.com

sabato 24 settembre 2011

FOTOVOLTAICO : COSTI IN CALO


Costano meno i pannelli, ma anche effetti politiche energie pulite

 Il prezzo degli impianti fotovoltaici è in forte calo, almeno negli Stati Uniti. 

Lo riferisce il rapporto "Tracking the Sun IV: An Historical Summary of the Installed Cost of Photovoltaics in the United States from 1998 to 2010", realizzato dal Lawrence Berkeley National Laboratory (LBNL): nel 2010 il prezzo del fotovoltaico negli impianti residenziali è sceso in media del 17% e nella prima metà del 2011 dell'11%.
 Secondo il rapporto, il fenomeno è dovuto almeno in parte al calo dei prezzi dei pannelli fotovoltaici. Ma altre cause sono altrettanto importanti: fra il 2009 e il 2010 sono diminuiti del 18% i costi non legati ai pannelli, per esempio quelli degli inverter, delle operazioni di installazione, del marketing. 
Secondo gli esperti dell'LBNL, la riduzione di questi costi è significativa perché sono quelli più direttamente influenzati dalle politiche in favore delle energie pulite. Una conseguenza del calo dei prezzi è stata invece la diminuzione degli incentivi, che sono stabiliti in proporzione al costo degli impianti. Questa riduzione a sua volta ha attenuato la flessione dei prezzi: il calo medio è stato di 29 centesimi di euro al watt per gli impianti residenziali e di 59 centesimi per quelli industriali. Senza la riduzione degli incentivi, la diminuzione sarebbe stata di 74 centesimi e 1,11 euro rispettivamente. 

In generale gli impianti di dimensioni maggiori hanno costi in proporzione più bassi. Nel 2010 negli Stati Uniti il costo medio è stato di 7,2 euro al watt per gli impianti con una potenza inferiore a 2 kW, di 3,8 euro per quelli oltre 1 MW e addirittura inferiore a 3 euro per le grandi centrali industriali. Anche dal punto di vista geografico il rapporto segnala varie differenze: a seconda dei vari Stati americani, il costo di un impianto di potenza inferiore a 10 kW può variare da 4,7 a 6,2 euro al watt. TM News



Tratto da:  
http://www3.lastampa.it/ambiente/sezioni/news/articolo/lstp/421549/

Nessun commento:

Posta un commento